Helmstedter Partnerschaftsverein

Haldensleben (Deutschland)

Già nel 966 Haldensleben veniva citata in documenti dell’Imperatore Otto I. Pochi decenni dopo veniva edificato un castello nella palude per salvare la città dagli allagamenti della "Ohre".

Poi, sotto il dominio di "Heinrich des Löwen" (Enrico il Leone) questo castello è stato ampliato a città. Dopo tante distruzioni e ricostruzioini, Haldensleben otteneva i diritti per essere una città e dal 1242 diventava parte dell’arcivescovado di Magdeburgo.

La statua del Rolando a cavallo, che si trova tutt’oggi nel mercato di Haldesleben, veniva citata la prima volta nell’anno 1419.

Da 1808 Haldensleben è la capitale della provincia.

 

 

Con la rivoluzione industriale del XIX secolo sono nate diverse industrie a Haldensleben. Per esempio fabbriche di ceramica e porcellana che hanno dato molti posti di lavoro. Oggi Haldensleben è uno dei luoghi piu importanti per l’economia della regione. I principali settori industriali sono la produzione del vetro e dei compositi in fibra, la logistica e l'industria automobilistica, ma ancora fabbriche di porcellana e ceramica.

 

Sulla piazza del Mercato, di fronte al municipio, si trova la famosa statua classica del Rolando, che è anche simbolo dell'ottenimento dei diritti della città. Questa statua è unica in Europa perchè Rolando si trova su un cavallo.

Il centro storico di Haldesleben con i suoi negozi, ristoranti e bar non solo invita a godersi una passeggiata durante il giorno, ma anche la notte, durante la quale la città non dorme, ma resta vivace e aggiornata. La "fabbrica della cultura" (Kulturfabrik) attira molti ospiti per eventi di teatro e concerti ogni mese.

 

Poi da ogni punto della città si puo arrivare al verde in 5 minuti. Se si inciampa su una tomba megalitica o se si da un occhiata a uno dei parchi piu belli di Sassonia Anhalt puo decidere ognuno da solo. Il castello di "Hundisburg" per esempio veniva ricostruito con molta attenzione ai dettagli e oggi, con il suo giardino del periodo barocco è una delle principali attrazioni della regione.

Una donazione dello scultore Heinrich Apel di Halle e un bel supplemento dei tesori culturali, che offre un spettro vario con concerti e il monomento tecnico, la vecchia fabbrica di mattoni del castello Hundisburg.

 

Incorniciato da il muro quasi provocatorio con una lunghezza di 1,6 cilometri la case del centro storico spingendosi a vicenda.

Dal grande mercato rappresentante che ogni martedi e giovedi è un incontro per fare le spese molto vivace, le strade eseque in un modello rettangolare. Questo è una prova della prevista costruzione della città di Enrico il Leone.

 

 

La responsabile per Haldensleben

Ursula Thiel
Caseliusweg 9
38350 Helmstedt
Tel. 05351/8111
thiel.harald@<//span>t-online.de